VELLUTATA di CANNELLINI con PESTO di BROCCOLI, POMODORO SECCO e GERMOGLI di BROCCOLI

Per 4 persone: Fagioli cannellini secchi 300 gr Broccolo 1 testa Carota 1 Cipolla q.b. Sedano q.b. Pomodori secchi 6/8 Alloro Pepe nero Germogli di broccolo Vino bianco Preparare un soffritto molto leggero con poca cipolla, sedano e una carota in poco olio, un po’ d’acqua, vino bianco e un paio di foglie di alloro. Aggiungere poi i cannellini e acqua calda sufficiente fino a cottura. Frullare poi il tutto. La vellutata non deve essere nè troppo spessa nè eccessivamente liquida, quindi intervenire di conseguenza se necessario. Cuocere poi, coperto, il broccolo tagliato a cimette con i pomodori secchi e un po’ di vino bianco, bagnandolo quando occorre. A cottura ultimata frullare ottenendo una crema più consistente di quella dei cannellini. Quindi disporre la vellutata calda di cannellini nel piatto e aggiungervi poi 3/4 cucchiai di pesto di broccoli. Decorare al centro con del pomodoro secco rinvenuto tagliato julienne, e completare con abbondanti germogli di broccolo, pepe e olio a crudo.
Continue Reading No Comments

Torretta di polenta e lenticchie germogliate con salsa ai porri

La ricetta: Torretta di polenta e lenticchie germogliate con salsa ai porri Ingredienti per 4 torrette: 300 g di polenta istantanea 200 g di lenticchie lessate al naturale 200 g di lenticchie germorgliate 300 g di porri un cucchiaio di lievito alimentare in scaglie uno scalogno una carota una foglia di alloro un pizzico cannella un pizzico di zenzero olio extravergine di oliva sale pepe   Preparate la salsa di porri: fate saltare i porri in una padella con 4 cucchiai d’olio e, quando saranno morbidi, frullateli con il sale, il pepe e il lievito alimentare. Tenete in caldo. Preparate le lenticchie: soffriggete lo scalogno tritato con la carota grattugiata a fuoco dolce per 5 minuti, unite le lenticchie scolate, la foglia di alloro, la cannella e lo zenzero. Fate cuocere per 2 minuti mescolando, unite un mestolo d’acqua, il sale e il pepe e continuate la cottura per 10 minuti assicurandovi che le lenticchie non si asciughino troppo. Togliete dal fuoco e tenete in caldo. Condite le lenticchie germogliate con poco olio e sale. Preparate la polenta: seguendo le istruzioni sulla confezione preparante una polenta soda, ma non troppo, e stendetela su un foglio di carta da forno assicurandovi che abbia uno spessore omogeneo di 1 cm. Con l’aiuto di un coppapasta da 6 cm tagliate 12 dischi. Tenete in caldo. Impiattate: versate a specchio un po’ di salsa di porri sul fondo del piatto. Adagiate un disco di polenta, un po’ di lenticchie stufate, un altro disco, le lenticchie germogliate e fiite con l’ultimo disco. Ripetete per le altre tre e decorate a piacere.
Continue Reading No Comments

Tagliolini di castagne alla crema di zucca e germogli di porro

Ecco la prima delle ricette di Vegandare per Germogliamo.it Potete trovarla anche al link seguente, insieme a tanttissime altre preparazioni veg dello chef Rino: http://www.vegandare.com/tagliolini-di-castagne-alla-crema-di-zucca-e-germogli-di-porro-chestnut-fettuccine-with-pumpkin-creme-and-leek-sprouts/#more-572 Vedete quel piatto di tagliolini colorato ed invitante? Sancisce l’inizio della collaborazione tra Vegandare e Germogliamo.it . Ho accolto entusiasta la proposta perché adoro i germogli e il loro mondo. Oltre ad essere vere e proprie miniere di nutrienti per il nostro corpo (pensiamo agli acidi grassi, l’altissima concentrazione di vitamine e agli amminoacidi essenziali) ed ad avere proprietà riparative e ristrutturanti, sono anche straordinariamente buoni e versatili. Si comincia con questa pasta fatta in casa che unisce i sapori autunnale per antonomasia: la castagna e la zucca. E in cima, al posto del semplice porro stufato, dei deliziosi germogli di porro dal sapore delicato ed aromatico. Che dire altro? Germogliamo! :  ) Ingredienti per 4 persone: Per la pasta: 150 g di farina di castagne 150 g di farina di semola 150 g di acqua 3 cucchiaini di semi di lino tritati sale Per la crema di zucca: 300 g di polpa di zucca mantovana 1 spicchio d’aglio 1 rametto di rosmarino 1 cucchiaio di lievito alimentare 2 cucchiai d’olio sale pepe Per il ragù bianco di soia: 100 g di soia granulare 1 carota 1 costa di sedano 1 scalogno 2 cucchiai d’olio 1 cucchiaio di salsa tamari di soia sale pepe Per finire: germogli di porro Operazione preliminare: mettere i tre cucchiaini di semi di lino sminuzzati in 150 gr di acqua e lasciate riposare in frigo almeno 2 ore. Preparate il ragù bianco: lavate, sbucciate e tritate finemente le verdure e fate soffriggere nell’olio in una pentola dal fondo spesso per 10 minuti a fuoco dolce. Aggiungete la soia (senza ammollarla come indicato sulla confezione), la salsa di soia, il sale, il pepe e mezzo litro di acqua bollente. Lasciate sobbollire per un’ ora a fuoco bassissimo controllando sempre che l’acqua non evapori completamente (in tal caso aggiungetene dell’altra). A cottura ultimata deve risultare molto morbido e piuttosto asciutto. Preparate la pasta: setacciate le due farine con un pizzico di sale, disponetele la farina a fontana, al centro versate il composto ottenuto e un pizzico di sale. Lavorate la pasta con le mani energicamente finché non sarà liscia ed elastica. Stendetela in un disco sottile, arrotolatelo e tagliate strisce da 1 cm di spessore. Per questa operazione potete servirvi anche dell’apposita macchina. Aprite i tagliolini con le mani e infarinateli. Lasciateli seccare all’aria per 30 minuti. Preparate la crema di zucca: fate soffriggere brevemente uno spicchio d’aglio spellato e schiacciato nell’olio, unite la zucca, il rosmarino tritato, sale e pepe e lasciate cuocere mescolando per 5 minuti a fuoco medio. Aggiungete un mestolo d’acqua e proseguite finchè la zucca non risulterà morbida. A questo punto toglietela dal fuoco e frullatela insieme al lievito alimentare. Tuffate la pasta in acqua in ebollizione salata e scolateli non appena salgono in superficie. Mantecateli (puoi mettere conditeli in inglese) con la salsa di zucca, il ragù bianco e i germogli di porro.  
Continue Reading No Comments

Riso integrale al sedano, con germogli di fieno greco

Tenere in ammollo il riso per qualche ora, poi cuocerlo nel doppio del volume d’acqua fino a completo assorbimento del liquido; lasciare intiepidire, aggiungere una costa di sedano a crudo tagliata fine, un cucchiaio di uvetta lasciata a bagno per qualche minuto, e una manciata di germogli di fieno greco. Condire con un filo di salsa di soia. Ottimo anche come riso freddo, da portarsi con sè per il pranzo!
Continue Reading No Comments

Riso integrale ai piselli, spinaci e pistacchi con germogli di fieno greco

Ecco un’altra ricetta di Raw in Rome per Germogliamo.it Ingredienti (4 persone): Riso integrale 320-350 grammi Piselli freschi o surgelati 250 grammi Spinaci freschi 250 grammi Pistacchi 100 grammi Una confezione di germogli di fieno greco (conservatene una manciata per la decorazione finale) Sale integrale Olio evo Preparazione: Per prima cosa occorre, come per tutti i cereali integrali in chicco, lavare il riso con acqua in preparazione alla cottura:  immergete il riso integrale in acqua e mescolate per fare affiorare le impurità, scolate poi l’acqua (in questo modo le impurità verranno eliminate). Ora possiamo procedere alla cottura per assorbimento ricordandosi che occorre la giusta dose di acqua, pari almeno  a 2 volte il volume del riso: es. un bicchiere di riso = 2 bicchieri di acqua (ma si può anche aumentare se serve). Mettete il riso integrale nell’acqua fredda con un pò di sale e da quando l’acqua bolle calcolate circa un’ora di cottura a fuoco basso. A circa quindici minuti dalla fine della cottura del riso si aggiungono i piselli freschi o surgelati. Nel frattempo avrete ridotto in granella i 100 grammi di pistacchi tritandoli con una parte dei germogli freschi di fieno greco. Una volta assorbita totalmente l’acqua e terminata la cottura del riso integrale e dei piselli, togliete dal fuoco e aggiungete immediatamente gli spinaci crudi tritati e di seguito la granella di pistacchi e di germogli di fieno greco. Decorate con i germogli che avete lasciato da parte e gustate….    
Continue Reading No Comments

Riso e piselli germogliati allo zafferano

Per 4 persone: Riso Carnaroli o Arborio 320-350g Piselli germogliati 160g Zafferano 1 bustina Qualche foglia di salvia Una manciata di pomodori secchi Un cucchiaio di pinoli Uno spicchio d’aglio Olio e.v.o. Mentre si mette a bollire il riso in acqua salata, far cuocere a parte i germogli di piselli passandoli per 10 minuti al vapore (sono tra i pochi germogli che è consigliabile sottoporre a cottura, preferibilmente “dolce”). Far soffriggere in una padello con l’olio lo spicchio d’aglio e le foglie di salvia lavate, versare il riso scolato e i piselli e saltare il tutto brevemente; aggiungere lo zafferano precedentemente stemperato con un cucchiaio d’acqua, mescolare e servire nel piatto di portata, decorando con i pinoli, i pomodori secchi tagliati a strisce sottili (dopo breve ammollo) e qualche foglia di salvia.  
Continue Reading No Comments

Pappa al pomodoro con germogli di grano

Ecco una rielaborazione di questa ricetta “povera” ma saporitissima della cucina toscana, da consumare fredda in una di queste torride giornate estive. Ingredienti per quattro persone: 150g di pane di segale integrale tostato (in alternativa al pane casareccio raffermo) 100g di germogli di grano 600-700g di pomodori maturi 1 cipolla media 1 spicchio d’aglio 1 mazzetto di basilico Brodo vegetale o acqua Olio e.v. d’oliva Sale e pepe q.b. Scaldare l’olio in una padella e farvi rosolare a fuoco basso la cipolla tritata. Sbollentare i pomodori per un minuto, per poi passarli sotto l’acqua fredda, pelarli e privarli dei semi; aggiungerli tritati nella padella e farli cuocere a fuoco medio per una decina di minuti. Strofinare lo spicchio d’aglio sulle fette di pane tostato, farle a pezzetti e unirle al sugo insieme alle foglie di basilico, regolando di sale e pepe. Aggiungere il brodo vegetale (o acqua), e proseguire la cottura finchè il composto non avrà la consistenza di una crema (la ricetta tradizionale prevede di aggiungere un litro di brodo e di cuocere per ulteriori 30-40 minuti; nel mio caso ne ho aggiunto molto meno, e son bastati pochi minuti). Far raffreddare la pappa al pomodoro, cospargere di germogli di grano e mischiare al momento di servire.  
Continue Reading No Comments

Penne panna, germogli di soia e piselli

Ingredienti per 4 persone: Penne integrali 400g (o altro formato di pasta) Germogli di soia 100g Piselli 120g Panna di soia 100ml Olio e.v. d’oliva Pepe nero macinato a piacere Curcuma un cucchiaio Noce moscata un pizzico Sale q.b. Lessare le penne in acqua salata; scaldare due cucchiai di olio d’oliva in un tegame, versarvi i piselli e lasciare cuocere a fuoco basso con un coperchio, aggiungendo poco alla volta dell’acqua calda (anche quella di cottura della pasta). A cottura avvenuta aggiungere germogli di soia, panna, noce moscata, pepe e curcuma, mescolare. Scolare la pasta molto al dente e farla saltare uno o due minuti in padella insieme al condimento, servire subito. Facoltativo: preparare un soffritto di cipolla o scalogno in padella prima di aggiungere i piselli; spolverizzare con parmigiano reggiano.
Continue Reading No Comments

Orecchiette con le cime di rapa e germogli di soia

Ingredienti per 4 persone: Orecchiette di grano duro 360-400g Cime di rapa 600g Germogli di soia 80-100g 1 spicchio d’aglio 1 peperoncino fresco Pinoli un cucchiaio Olio e.v. d’oliva Sale Questo piatto rappresentativo della Puglia può essere arricchito coi germogli di soia per diventare un pasto completo e proteico, grazie agli aminoacidi essenziali in essi contenuti. Per cominciare, mondare la verdura eliminando le foglie rovinate e le parti più dure del gambo, e poi lavarla accuratamente. Far scaldare l’olio d’oliva in una padella, con lo spicchio d’aglio schiacciato, il peperoncino fresco tritato e i pinoli, lasciando insaporire per un minuto. Propongo due varianti di cottura: Portare a bollore l’acqua della pasta, salarla e buttare le orecchiette; a cinque minuti dal termine, aggiungere le cime di rapa e completare la cottura. Scolare la pasta e le cime di rapa, saltarle nella padella per un paio di minuti  aggiungendo i germogli di soia, e rigirando. In alternativa, si può procedere come per un risotto: Lessare le cime di rapa in acqua salata per cinque minuti, poi scolarle con una schiumarola; passare la verdura cotta nella padella lasciandola insaporire brevemente, versare le orecchiette e cuocerle ricoprendole con l’acqua delle cime di rapa, aggiungendone ulteriormente quando necessario. A cottura quasi ultimata, versare in padella anche i germogli.   Servire e gustare subito!  
Continue Reading 1 Comment

Paté di pomodori secchi con germogli di lenticchie

Questo paté gustosissimo può essere preparato in 5 minuti, e utilizzato come condimento per la pasta, oppure spalmato su bruschette, crackers e crostini. Tra le virtù nutritive delle lenticchie germogliate: elevato contenuto di proteine (con tutti gli aminoacidi essenziali!); ferro, fosforo, zinco e altri sali minerali; vitamine C, B1, folacina e altre. Germogli di lenticchie 100g Pomodoro secchi 70-80g Capperi dissalati 3 cucchiai Origano 3 cucchiai Olio extra vergine d’oliva mezzo bicchiere Sciacquare abbondantemente i pomodori secchi con acqua; i pomodori secchi possono essere utilizzati a crudo, oppure bolliti per un minuto. Frullare insieme gli ingredienti, aggiungendo per ultimo l’olio e.v. d’oliva: il paté è pronto! Nelle quantità indicate, il paté è sufficiente per condire una pasta per 4 persone; in questo caso, scolare la pasta al dente, tenendo da parte un cucchiaio di acqua di cottura da mischiare al paté; mescolare il tutto.  Fate attenzione a limitare il sale nell’acqua della pasta, visto che ne contengono già pomodori secchi e capperi.
Continue Reading No Comments
Back to Top

Questo sito utilizza cookies tecnici necessari per la gestione dei contenuti.
Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologia come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo click di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito.

CHIUDI