Close

Le nostre ricette

Farfalle al pesto con germogli di erba medica

Ingredienti per 4 persone:

Farfalle integrali 320g

Germogli di erba medica 70g

Pesto di basilico: 3 cucchiai

12 Pomodorini ciliegino

Basilico fresco (per guarnire)

Per questa ricetta di facile e rapida preparazione, cuocete la pasta e scolatela al dente, conditela subito con il pesto precedentemente diluito in un filo di acqua di cottura. Lavate i pomodorini e tagliateli in quattro, aggiungeteli alla pasta insieme ai germogli, mescolate e guarnite con qualche foglia di basilico. Può essere proposta anche come pasta fredda estiva.

Gnocchi in crema di zucca con germogli di porro

Per 4 persone:

Gnocchi di patate 800g

Germogli di porro 40-50g

Per la crema:

500g di polpa di zucca

Olio extravergine d’oliva

Brodo vegetale

Facoltativo: noce moscata, curcuma, cannella

Sale e pepe

Tagliate a dadini la polpa della zucca, scaldate un po’ d’olio in una padella, fatela rosolare brevemente; poi aggiungete del brodo e cuocete per circa 10 minuti, finché  non sarà morbida; regolate di sale e pepe. Prelevate la polpa e frullatela in un mixer fino a renderla una crema omogenea, utilizzando se necessario altro brodo. Potete rendere questo condimento ben sapido con delle spezie: un pizzico di noce moscata grattugiata, una punta di cucchiaino di cannella, un cucchiaino di curcuma.

Nel frattempo, cuocete gli gnocchi in acqua bollente fino a quando salgono a galla, prelevateli con una schiumarola, disponeteli nel piatto di servizio; mischiateli alla crema ancora calda e guarnite coi germogli di porro.

Insalata di patate con mix germogli erba medica e cavolo viola

Per 4 persone:

200 g di patate novelle piccole;

150 g di taccole o fagiolini;

100 g di verza rossa;

1 cucchiano di tahini;

1 cucchiaio di succo di limone;

1 spicchio d’ aglio;

Germogli 70g;

Olio extra vergine d’oliva;

Sesamo tostato;

Sale e pepe.

Lavate le patate e fatele lessare per 10 minuti in acqua salata. Scolatele, irrorate con un filo d’olio e mettetele in forno pre-riscaldato a 200 gradi per altri 15 minuti. Nel frattempo lavate la verza e tagliatela a striscioline. Lessate le taccole al dente e saltatele in padella con uno spicchio d’aglio per 5 minuti, aggiungete la verza e continuate la cottura per ulteriori 5 minuti. Preparate una vinaigrette emulsionando il succo del limone, il tahini e due cucchiai d’olio. Unite le patate tiepide al resto delle verdure, condite con la vinaigrette, regolate di sale e il pepe. Ultimate il piatto con i semi di sesamo e i germogli.

Hummus di ceci con germogli di fieno greco

Ingredienti:

2 cucchiai di salsa tahini

250 g di ceci lessati

Succo di un limone piccolo

3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Mezzo spicchio di aglio

1 pizzico di sale

Germogli di fieno greco

Facoltativo: ½ cucchiaino di cumino in polvere

Sciacquare i ceci sotto acqua corrente; frullarli insieme all’aglio, poi incorporare gradualmente salsa tahini, olio, sale, cumino e succo di limone, fino ad ottenere un composto liscio e cremoso (aggiungere eventualmente mezzo bicchiere di acqua per renderlo più “morbido” e spumoso). Servire in una coppetta insieme ai germogli di fieno greco (o erba medica), e gustare accompagnato da crackers, crostini, fette di pane.

Insalata di avocado e pompelmo con mix germogli erba medica e crescione

Per 4 persone:

2 avocado ben maturi;

2 pompelmi;

Insalata valeriana 60g;

Germogli 50g;

1 limone piccolo;

Olio extra vergine d’oliva;

Sale e pepe;

Opzionale: peperoncino fresco.

Pelate a vivo il pompelmo, tagliatelo prima a fette e poi a cubetti. Tagliate in due l’avocado, prelevatene la polpa con un cucchiaio e riducetela a pezzetti, irroratelo subito con un po’ di succo di limone. Sciacquate e asciugate l’insalata, trasferitela in una ciotola capiente, aggiungete pompelmo e avocado; condite con olio, sale e pepe, ed eventualmente il peperoncino (sminuzzato col coltello, dopo aver tolto i semini). Per ultimo, aggiungete i germogli, mescolate bene e servite.

Riso saltato con verdure e germogli di fagiolo mungo

Per 4 persone

350 g di riso basmati;

1 porro;

1 peperone rosso;

1 carota;

2 zucchine;

1 melanzana;

100 g di germogli di fagiolo mungo;

2 cucchiai di salsa di soia;

3 cucchiai di olio di semi di girasole

Un pizzico di zenzero in polvere.

Lessate il riso come indicato sulla confezione. Lavate le verdure, mondatele, tagliate a rondelle il porro e a bastoncino le restanti. Fate scaldare l’olio in una padella dai bordi alti, unite le carote e i peperoni e fate saltare per 5 minuti, aggiungete il resto delle verdure e lo zenzero e continuate a cuocere per 10 minuti a fuoco vivace, mescolando di frequente. Unite il riso ben scolato, la salsa di soia e i germogli, e fate saltare 2 minuti per amalgamare. Servite ben caldo in ciotole.

Vellutata di piselli con germogli di ravanello

Ingredienti per 4 persone:

650g di piselli (sgranati)

350g di patate

Circa 1 l di brodo vegetale

1 cipolla

Germogli di ravanello: 70g

Mandorle in scaglie

Olio extra vergine d’oliva

Sale, pepe

Mondate e affettate la cipolla, fatela stufare a fuoco basso in un tegame coperto, con un filo d’olio. Unite i piselli (freschi di stagione o congelati) e le patate tagliate a cubetti, coprite col brodo (tenendone da parte una tazza), fate sobbollire per 10-15 minuti. Spegnete il fuoco, rendete il tutto omogeneo utilizzando un mixer ad immersione, poi riprendete la cottura per altri 5 minuti, aggiungendo se necessario il brodo rimasto. Per terminare, regolate di sale e pepe e servite la vellutata in ciotole, calda o tiepida, coi germogli ed una manciata di mandorle.

 

Puoi trovare tante altre ricette per tutti i gusti nel blog ricette

Questo sito utilizza cookies tecnici necessari per la gestione dei contenuti.
Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostate per "permettere cookie" per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto", allora si acconsente a questo.

CHIUDI